Un centrocampista moderno, all’occorenza anche difensore. Ecco chi è Teun Koopmeiners

Un mediano dai piedi buoni, se necessario gioca anche in difesa. Un talento da non perdere d'occhio.

Il calcio olandese è stato sempre un calcio innovativo, soprattutto dalla fine degli anni settanta durante il quale è nato il c.d. “Calcio totale”. Negli ultimi anni i “tulipani” stanno tornando ad essere fucina di talenti e tra questi vi rientra sicuramente Teun Koopmeiners.

Scopriamo di più su di lui.

In breve
Data di nascita:28/feb/1998
Luogo di nascita:Amsterdam  
Età:21
Altezza:1,83 m
Nazionalità:  Olanda
Posizione:Centrocampo – Mediano
Piede:sinistro
Procuratore:Wasserman Netherlands
Squadra attuale: AZ Alkmaar
In rosa da:01/lug/2017
Scadenza:30.06.2022
Ultimo prolungamento:12/set/2017

Gli inizi 

Teun è nato il 28 febbraio 1998 a Castricum, comune siutato nella parte settentrionale dell’Olanda a metà strada tra Alkmaar e Amsterdam. Anche se nasce da una famiglia di sportivi, questa non era dedita al calcio; suo padre Remco, infatti, era un giocatore di baseball, campione europeo negli anni ’80 con gli Juniors. Ha raccontato lo stessoTeun che spesso andavano in vacanza in America ed ogni volta che potevano andavano a vedere partite della Major League Baseball.

I suoi primi calci al pallone li dà nel Vitesse’22 di Castricum, per passare a undici anni nell’AZ Alkmaar dove in pratica è cresciuto partecipando a tutti i campionati di categoria con quella casacca, con alti e bassi ed il rischio anche di smettere di giocare.

L’evoluzione calcistica non è avvenuta automaticamente, ha avuto qualche battuta d’arresto sia nella vita sportiva che in quella personale: è passato dall’essere campione nazionale di categoria a meno di 15 anni ad essere improvvisamente messo da parte l’anno successivo. Preso dallo sconforta stava per abbandonare la vita sportiva anche a causa delle brutte esperienze vissute negli anni precedenti durante i quali prima la madre e poi la fidanzata stettero male. Egli stesso ha dichiarato in alcune interviste che quei periodi hanno avuto un forte impatto sulla sua vita calcistica e soprattutto sul suo modo di pensare perché dopo quello che aveva visto in ospedale non poteva più considerare pesante o difficile il calcio.

Teun riprese a lottare dando il massimo in ogni allenamento ricominciando dalle basi, riconquistando in questo modo sia il posto in squadra che in quello della nazionale under 17 nella stagione successiva.

L’esordio

Nonostante la tanta concorrenza, doveva vedersela con i vari Marko VejinovicMars Seutiens, riesce a ritagliarsi uno spazio tutto suo nelle varie categorie giovanili.

Il suo debutto con la prima squadra avviene l’1/10/2017 nella partita contro il Feyenord, persa per 4-0 ed in cui giocò gli ultimi 20 minuti. Da dopo qel debutto la maglia da titolare non lascerà più e diventa titolare del centrocampo. Ad oggi, all’età di 21 anni ha disputato già oltre 60 partite nella Eredivese ed è il capitano della squadra a soli 21 anni.

Nazionale

Da quando Teun supera quel periodo di arresto, come già ricordato, riconquista non solo la maglia titolare della squadra ma anche la nazionale: a 16 anni, 11 mesi e 16 giorni fa il suo debutto con la Nazionale under 17 il 13 febbraio 2015 nella partita contro l’Inghilterra vinta con un umiliante 7-0 sui malcapitati inglesi.

Da lì prende parte a tutte le selezioni nazionali di categoria: in particolare con la Nazionale under 19 partecipa agli europei tenutisi in Georgia nel 2017 in cui giunse in semifinale eliminati dai portoghesi.

Attualmente fa parte della Nazionale under 21 allenata da Art Langeler e di cui ne è capitano, a dimostrazione del temperamento da leader. 

Caratteristiche

Teun è un giocatore moderno, completo, al punto da riuscire a ricoprire più ruoli. Le sue qualità spesso lo portano a giocare sia centrocampo come mediano ma anche all’occorrenza in difesa.

Nei Paesi Bassi non ci sono molti grandi difensori con la gamba sinistra, che sono veloci, vedono il gioco, giocano bene a calcio, sono forti e possono anche difendersi“, ha detto John Van den Brom a De Telegraaf, tanto per rendere l’ideaTeun Koopmeiners è il prototipo del giovane difensore moderno, più bravo nel gioco con la palla che in quello senza la palla, è un vero e proprio regista, sempre a testa alta, spesso con i piedi dentro la metà campo avversaria a dettare i tempi del gioco (quest’anno ha giocato una media di 60 passaggi ogni 90 minuti,  con una percentuale di passaggi riusciti del’86,3% di precisione).

E’ coraggioso con la sua distribuzione della palla che consente alla squadra di resistere alla pressione degli avversario; questo  grazie anche ad un fenomenale senso dell’equilibrio che gli permette di resisitere alla carica del marcatore ed infilare la palla nello spazio con una ponderazione perfetta.

Benchè sia stato utilizzato diverse volte come difenzore, lui ha chiarito in modo inequivocabile il suo ruolo: “Voglio essere visto come un centrocampista anche perchè ho vinto il campionato giovanile olandese in quella posizione. Mi piace anche difendere, ma mi piace giocare a centrocampo. Voglio anche essere coinvolto nella fase finale della squadra”. 

In conclusione la migliore posizione di Koopmeiners è a centrocampo sia per le doti che che per la preferenza da lui stesso dichiarata.

Mercato

Il contratto di Teun scade il 30 giugno 2022, risale ancora all’ultimo prolungamento del 2017. E’ valutato circa cinque milioni di euro secondo trasfermarkt e rumors vogliono che ci siano i margini per un rinnovo.

Su di lui diversi club stanno facendo progetti, il suo destino non può che essere di primo livello.

Social Media

Profilo Instagram: Teu Koopmeiners